Una storia locale

Il Feudatario locale, un nobile la cui fama era stata ereditata da un padre di solidi e nostalgici ideali, quella volta non c’era, era uscito per un attimo e non aveva assistito al misfatto, che pare compiuto dal Vassallo imprudente. Almeno così dice, e noi non abbiamo motivo per non credere che proprio in quel… Continua a leggere Una storia locale

Per il 25 aprile

Il quotidiano il manifesto ha proposto di fare il 25 aprile a Milano come 30 anni fa tornare a Milano il 25 aprile. Noi pensiamo questo. Sì, fu una manifestazione bellissima, una prova di forza straordinaria! Contro Berlusconi, contro il pensiero unico neoliberista che si fa istituzione. Ma sono passati 30 anni e quel pensiero… Continua a leggere Per il 25 aprile

Che dire di Israele?

Che dire di Israele che ferma gli aiuti umanitari per Gaza (1.500 camion fermati con ogni pretesto al valico di Rafah)? Che dire dei/delle giovani israeliani/e che cantano e ballano al valico di Rafah per ostacolare gli aiuti umanitari per il popolo di Gaza? Che dire dei nuovi insediamenti (adesso!) in Cisgiordania che rubano terra… Continua a leggere Che dire di Israele?

Disertiamo!

Siamo concretamente solidali con gli obiettori di coscienza, renitenti alla leva e disertori russi, ucraini, israeliani e…Ci impegniamo favorirne la fuga e chiediamo che l’Europa riconosca loro lo status internazionale di rifugiati.Dichiariamo fin da questo momento la nostra obiezione di coscienza, non siamo disponibili in alcun modo a nessuna chiamata alle armi e non intendiamo… Continua a leggere Disertiamo!

Il pentimento di “Sandokan” e la tortura di Stato

Dopo 26 anni di carcere duro, qualcuno lo chiama 41bis, Francesco Schiavone detto Sandokan, prostrato e malato, si pente e collabora.Lo Stato ha vinto. La tortura paga, le condizioni disumane del 41bis portano il risultato sperato.Il detenuto cede, si arrende. Dopo aver commesso reati gravissimi ed essere stato condannato ad alcuni ergastoli, sfinito, distrutto nel… Continua a leggere Il pentimento di “Sandokan” e la tortura di Stato

“POLIZIA FASCISTA !!!”

Davvero ipocrita questa campagna contro le manganellate della Polizia. La Polizia lo fa (e l’ha sempre fatto) tutte le volte che lo ritiene opportuno, ciò dipende da circostanze locali, dalle coperture politiche e dagli interessi in gioco in quel momento. Quando la polizia si astiene dalla repressione violenta lo fa perché riceve direttive in tal… Continua a leggere “POLIZIA FASCISTA !!!”

Espansione. Stermini di massa. Modernizzazione

Per quanto sia alquanto improbabile definire scientificamente una “etnia”, nella storia dell’umanità ci sono stati molti conflitti che hanno portato a “pulizie etniche” e genocidi.La storia moderna, a partire dalla fine del ‘400, è un susseguirsi continuo di stermini di massa che portano alla scomparsa di intere civiltà e culture.D’altronde non si può dimenticare che… Continua a leggere Espansione. Stermini di massa. Modernizzazione

Quante “Giornate del/della…” !

Da alcuni decenni le Nazioni hanno istituito “giornate” per ricordare o commemorare avvenimenti della storia recente o per porre l’attenzione su temi culturali e sociali di portata mondiale.Crediamo che gli Stati nazionali rispondono così alla propria crisi, che è crisi della politica. In questo modo i governi nazionali rileggono ideologicamente la storia recente, alla ricerca… Continua a leggere Quante “Giornate del/della…” !

Bisogna parlare di cura. Lettera aperta del Forum Salute Mentale

Qui troverete una drammatica lettera aperta indirizzata al Ministro della salute, ai presidenti delle regioni, ai direttori generali, ai sindaci da Peppe Dell’Acqua, psichiatra, a nome del Forum Salute Mentale.E’ un grido di dolore e di rabbia per le difficoltà che attraversano i servizi di salute mentale in una fase difficilissima, sempre più difficile, Senza… Continua a leggere Bisogna parlare di cura. Lettera aperta del Forum Salute Mentale

Ultime notizie!

Sembra che la famiglia Delmastro abbia occupato la proloco di Rosazza per una festa. Sembra che il furioso Pozzolo abbia mostrato la sua protesi mentale (un pistolino) ed uno dei presenti si sia sentito male. Conoscendo le doti del Pozzolo il sottosegretario e la Sindaca, proprio in quel momento, si erano assentati.Proprio mentre scriviamo la… Continua a leggere Ultime notizie!

Domani ? …impertinenti e insolenti !

Guerra, patriarcato, repressione del dissenso sono tre dimensioni dell’oscurità che stiamo attraversando… “Deve essere sembrato a molti che in un convegno sulle prospettive del mondo di domani fosse almeno impertinente (…) chiedere la parola per ricordare ai convenuti che ‘domani’ il mondo, in quanto mondo culturale umano, può finire e che una qualsiasi risposta a… Continua a leggere Domani ? …impertinenti e insolenti !

Ancora per Carla Lonzi

Il Laboratorio sociale “La Città di sotto” sta lavorando con il collettivo transfemminista Le Parole Fucsia per organizzare, in primavera, una serie di incontri (presumibilmente tre) intorno all’opera, all’azione e al lascito di Carla Lonzi, intellettuale, donna e femminista che insieme a “Rivolta femminista” diede l’avvio al femminismo in Italia.L’occasione ci è data dalla ripubblicazione… Continua a leggere Ancora per Carla Lonzi

NO ai “campi di concentramento”. Chiudiamo tutti i CPR !

La Procura indaga sul CPR di Milano e scopre lo stato di degrado di queste prigioni nelle quali sono rinchiusi stranieri che non hanno compiuto alcun reato, subito alcun processo o condanna. Veri lager sui quali dovrebbero vigilare le Prefetture (cioè lo Stato), che sono complici degli abusi che nascondono e della disfatta della legalità.… Continua a leggere NO ai “campi di concentramento”. Chiudiamo tutti i CPR !

Una crisi di civiltà

Siamo immersi in una “crisi di civiltà” senza precedenti. La guerra lega ancora il Novecento al nuovo secolo: la “terza guerra mondiale” è in corso da decenni e consiste nella gestione globale delle “guerre locali” permanenti (Corea, Vietnam, i diversi conflitti in Africa, nei Balcani, Iraq, Afghanistan, Siria, Ucraina, Medio Oriente, ecc.). I Diritti umani… Continua a leggere Una crisi di civiltà

Questo è lo Stato di polizia !

Prefetti come Podestà; Forze dell’ordine sempre armate e impunibili; estensione dei reati e aumento delle pene; ulteriori restrizioni del regime carcerario; militarizzazione del territorio. Vita difficile per i poveri di ogni provenienza e gli immigrati. Tutto ciò in presenza della diminuzione dei reati; dei tribunali intasati; del sovraffollamento delle carceri; dei processi per tortura contro… Continua a leggere Questo è lo Stato di polizia !

4 novembre. Disertiamo!

Cosa dobbiamo festeggiare? nulla! Cosa o chi possiamo commemorare? i morti, solo i morti! Cosa possiamo ricordare? che è stata una delle pagine più orrende della storia d’Italia: una strage senza scopo, un disastro economico, la premessa all’avvento del Fascismo! Cosa possiamo fare? parlarne, fare critica storica, polemizzare, criticare le commemorazioni ufficiali, disertare. Ma è sufficiente? no, non lo è.Dobbiamo… Continua a leggere 4 novembre. Disertiamo!