4 novembre :: Una brutta pagina della storia

Cosa dobbiamo festeggiare? nulla! Cosa o chi possiamo commemorare? i morti, solo i morti! Cosa possiamo ricordare? che è stata una delle pagine più orrende della storia d’Italia: una strage senza scopo, un disastro economico, la premessa all’avvento del Fascismo! Cosa possiamo fare? parlarne, fare critica storica, contestare, criticare le commemorazioni ufficiali, disertare. Ma è… Continua a leggere 4 novembre :: Una brutta pagina della storia

patria & ordine :: Prima viene… lo Stato di Polizia

Approfittando di un rave in un capannone abbandonato alle porte di Modena, il governo vara una legge che punisce, con pene detentive e pecuniarie straordinarie, l’occupazione di spazi pubblici o privati in più di 50 persone: un chiaro attacco alle lotte, alle manifestazioni, ai Centri sociali, ai movimenti di lotta dei territori. Il Prefetto si… Continua a leggere patria & ordine :: Prima viene… lo Stato di Polizia

A proposito di “desideri” e “margini”

Il 22 ottobre “Le parole fucsia” hanno organizzato un dibattito intorno ai desideri affiancando anche l’idea di margine. Quel dibattito mi ha aperto ad una riflessione. Un grande poeta italiano della prima metà dell’800 diceva che l’uomo è un “essere desiderante”. Ma il desiderio resta tale fino a quando non è soddisfatto, poi svanisce, per… Continua a leggere A proposito di “desideri” e “margini”

La partita è aperta… Ma attenti! noi siamo ancora qui!

Il 60% degli elettori ha scelto (non ha votato il 36% e il 3% sono le bianche e le nulle) . La “destra” ha vinto aumentando di poco i suoi voti ma spostandosi sui postfascisti. Il PD ha perso, un po’, perché non è più un partito di sinistra. I Cinquestelle hanno perso, meno del… Continua a leggere La partita è aperta… Ma attenti! noi siamo ancora qui!

assemblea :: Il nostro programma “elettorale” (una risposta alle critiche)

Se la voglia di lottare non c’è o sembra poca, se c’è stanchezza o indifferenza non c’è motivo per rinunciare a proporre il conflitto come principale pratica politica. Indispensabile è la consapevolezza del tempo presente, un tempo di guerre, e prima di tutto viene la pace disarmata. Occorre capovolgere il punto di vista, muoviamo lo… Continua a leggere assemblea :: Il nostro programma “elettorale” (una risposta alle critiche)

La scuola non è un “bene comune”

Riceviamo da Sonia questa conversazione. Strappi di frasi, parole disilluse, ma ancora arrabbiate, sulla scuola. Sentiamo uno stato d’animo che abbiamo condiviso per anni, frutto forse dell’impotenza, dell’impossibilità di fermare la corrente impetuosa del “produttivismo progressista”, che pensa la scuola come avviamento al mercato del lavoro e alla professione e non come uno strumento per… Continua a leggere La scuola non è un “bene comune”

assemblea :: Coordinamento Biella Antifascista: Contro la guerra. Nove tesi per la diserzione

1. La guerra è il mezzo più efficace usato dal capitalismo moderno per espandersi. La guerra è sempre stata lo strumento più utilizzato per affrontare e risolvere le crisi sistemiche del capitalismo.Oggi nel mondo le guerre sono molte: la Terza guerra mondiale è in corso dalla fine della Seconda, è diffusa, a intensità variabile e… Continua a leggere assemblea :: Coordinamento Biella Antifascista: Contro la guerra. Nove tesi per la diserzione

assemblea :: La vera emergenza è l’educazione dei maschi.

Il Centro destra come sempre scatenato sulla sicurezza (chissà quando istituiranno il Ministero della Paura!) per un momento si è ammutolito davanti ai dati del Viminale, per poi ripartire all’attacco sulla questione migranti. Le causa della momentanea afasia sono stati i dati dell’aumento dei “femminicidi”. Negli ultimi 12 mesi ogni tre giorni una donna è… Continua a leggere assemblea :: La vera emergenza è l’educazione dei maschi.

assemblea :: La difesa della Costituzione passa dalla ripresa del conflitto sociale.

Dobbiamo difendere la Costituzione. Sì, dobbiamo farlo per ciò che contiene, per ciò che ci chiede, non per nostalgia o fedeltà alla storia o per difenderci dalle destre.Dobbiamo difendere la Costituzione da chi l’ha già manomessa e da chi la vuole stravolgere. Non dimentichiamo che i primi attacchi assestati alla Costituzione sono arrivati da parte… Continua a leggere assemblea :: La difesa della Costituzione passa dalla ripresa del conflitto sociale.

assemblea :: La ribellione sociale, per fare ancora politica

Il carattere ideologico, pettegolo e demagogico che prevale in questo primo scorcio di campagna elettorale ci rafforza nella convinzione che anche in seguito non si parlerà della questione sociale e, ancora meno, della crisi della democratica. Le differenze tra i contendenti, nelle pratiche di governo e amministrative, sono così lievi che finirebbero per dire cose… Continua a leggere assemblea :: La ribellione sociale, per fare ancora politica

Draghi e noi. Il finale

Una buona notizia ci viene dall’ultima conferenza stampa di Draghi: non è disponibile a futuri incarichi politici. Almeno ci siamo liberati del banchiere!Ma i danni restano. Il nuovo decreto è l’ennesima distribuzione senza criteri di giustizia sociale: poco per i poveri, nulla per i servizi essenziali (sanità e scuola,) ma si inventa il “professore esperto”,… Continua a leggere Draghi e noi. Il finale

assemblea :: A proposito delle liste di “sinistra”

La crisi della democrazia rappresentativa ha bisogno di percorsi politici complessi che non si possono affrontare con la presentazione di liste elettorali frutto della sommatoria di partiti o frazioni di essi intorno ad un nome o ad uno slogan.La critica alla società capitalistica contemporanea passa anche attraverso la presa di distanze dal sistema elettorale, scegliendo… Continua a leggere assemblea :: A proposito delle liste di “sinistra”

Noi e Draghi :: Tanto rumore per nulla

Tanto rumore per nulla Sentiamo montare l’ansia tra la popolazione a causa della crisi di governo. Vogliamo tranquillizzare le cittadine e i cittadini: le cose andranno peggio ma non a causa dell’assenza di Draghi alla direzione del governo, al contrario la sua assenza potrebbe liberare scelte mai fatte ma urgenti. D’altronde la sua guida al… Continua a leggere Noi e Draghi :: Tanto rumore per nulla