Il debito di guerra …di Marco Bersani

Oggi, se vogliamo uscire dall’economia del profitto servono due passi radicali: avere consapevolezza che la guerra è il massimo dell’incuria, della distruzione e che ad essa bisogna opporsi con tutti i mezzi e “smascherare la narrazione ideologica e artificiale costruita attorno al debito”. Il debito è da decenni un debito di guerra ed ha l’unico… Continua a leggere Il debito di guerra …di Marco Bersani

“Giorgia”: una candidatura e quattro inganni …di Rocco Artifoni

Giorgia Meloni alla fine è “scesa in campo” anche per le prossime elezioni europee ed è riuscita a raggruppare in una sola volta almeno quattro inganni. Primo. Meloni si candida capolista in tutte le cinque circoscrizioni elettorali europee, pur sapendo che non può essere eletta cinque volte. Se venisse eletta in più di una circoscrizione,… Continua a leggere “Giorgia”: una candidatura e quattro inganni …di Rocco Artifoni

Un libro :: “Spezzare l’Italia”

Una ricostruzione attenta che affronta gli stravolgimenti della Costituzione di questi ultimi 30 anni. Questo è il contenuto del libro di Francesco Pallante. Spezzare l’Italia, per Einaudi. Ne scrive, su il manifesto, Claudio De Fiores.Nessuna forza politica è immune: amministrazione improvvisata, superficialità e debolezza politica hanno favorito un disegno condiviso da tutti, che mirava a… Continua a leggere Un libro :: “Spezzare l’Italia”

Il “movimento che si difende”

Solo gli idioti (di destra, di centro o di sinistra) credono nei complotti.Ma c’è una categoria che i complotti li inventa, questi non sono idioti, sono donne e uomini che stanno al potere nelle imprese, nelle istituzioni internazionali, al governo delle Nazioni. Qui da noi hanno inventato che esista “…una regia nazionale ad opera di… Continua a leggere Il “movimento che si difende”

Il Jobs Act e l’imbroglio dello stregone …di Emiliano Brancaccio

Quanto è dura la vita per gli odierni liberisti. Tra piogge di sussidi alle imprese, protezionismo montante e nuovo dirigismo di guerra, la dottrina del laissez-faire sembra ormai finita nella soffitta delle ideologie superate dagli eventi. Eppure i suoi cantori non demordono. Fedeli alla linea, ritengono che la storia abbia preso il verso sbagliato e… Continua a leggere Il Jobs Act e l’imbroglio dello stregone …di Emiliano Brancaccio

Morti del lavoro: difesa / autodifesa operaia … di Roberto Ciccarelli

Ancora morti del lavoro, ancora istituzioni pubbliche (il Comune di Palermo) che ricorrono ad appalti al minimo costo, ancora subappalti, ancora assenza di formazione, ancora imprese improvvisate, ancora lavoro precario, ancora morti, cinque! Su il manifesto Roberto Ciccarelli fa un proposta di controllo dal basso, di denuncia, di controinformazione.Sì, la strada è quella: individuare e… Continua a leggere Morti del lavoro: difesa / autodifesa operaia … di Roberto Ciccarelli

Per il 25 aprile

Il quotidiano il manifesto ha proposto di fare il 25 aprile a Milano come 30 anni fa tornare a Milano il 25 aprile. Noi pensiamo questo. Sì, fu una manifestazione bellissima, una prova di forza straordinaria! Contro Berlusconi, contro il pensiero unico neoliberista che si fa istituzione. Ma sono passati 30 anni e quel pensiero… Continua a leggere Per il 25 aprile

Emergenze del carcere. Risposte sbagliate o misure insufficienti del governo

Nelle carceri si respira un’aria di tensione preoccupante. Il personale deve governare durante la giornata situazioni drammatiche: detenuti che stanno male, a cui manca lo spazio vitale in quanto il sovraffollamento è cresciuto enormemente, che si tagliano, che non capiscono perché devono essere sempre chiusi in cella mentre prima non lo erano, che sono confinati… Continua a leggere Emergenze del carcere. Risposte sbagliate o misure insufficienti del governo

Svuotare il carcere, ora!

Non c’è più tempo: sovraffollamento (circa il 120% in media) e suicidi (29 dall’inizio dell’anno) richiedono misure strutturali, sistemiche, come la depenalizzazione dei reati minori (a partire da quelli legati al consumo di droghe), l’aumento delle misure alternative (in sentenza e in fase di esecuzione della pena), la diminuzione al minimo dei casi ai quali… Continua a leggere Svuotare il carcere, ora!

Le democrazie si perdono nella spirale della guerra …di Luigi Ferrajoli

Agli autocrati interessa la propria conservazione, l’immagine inflessibile e perciò l’esercizio permanente della forza. Per loro la proposta di pace è un atto di debolezza. Per i paesi democratici, invece, la trattativa e la tregua sono prove di forza e di responsabilità. Sarebbero la migliore dimostrazione della loro superiorità politica.Ma dove sono questi “paesi democratici”?… Continua a leggere Le democrazie si perdono nella spirale della guerra …di Luigi Ferrajoli

Un mondo disuguale e pericoloso …di Mauro Armanino

Nel Rapporto sullo sviluppo umano 2024 delle Nazioni Unite, tra l’altro, si legge: “… Possiamo fare di meglio. Meglio dei cambiamenti climatici e delle pandemie fuori controllo. Meglio di un’ondata di trasferimenti di potere incostituzionali in un contesto di populismo crescente in tutto il mondo. Meglio di una cascata di violazioni dei diritti umani, meglio del massacro… Continua a leggere Un mondo disuguale e pericoloso …di Mauro Armanino

Il fisco Meloni: togliere ai poveri e dare ai ricchi …di Rocco Artifoni

«Abbiamo fatto un primo passo per venire incontro alle fasce medio basse, ma ora dobbiamo occuparci del ceto medio. Dopo aver ridotto l’Irpef al ceto medio-basso dobbiamo pensare a quelli con un imponibile oltre 50 mila euro». Così si è espresso recentemente il viceministro dell’Economia Maurizio Leo a proposito della riforma dell’imposta sui redditi delle… Continua a leggere Il fisco Meloni: togliere ai poveri e dare ai ricchi …di Rocco Artifoni

Per una sanità statale

La sanità è una malata che si aggrava sempre più. Il problema non è solo la progressiva riduzione dei fondi ma l’allargamento del peso della sanità privata e la ausiliarietà della sanità pubblica. Se ne esce solo superando la contraddizione tra sanità pubblica e sanità privata. Per questo occorre una “quarta riforma” sanitaria che dia… Continua a leggere Per una sanità statale

Coordinamento antifascista :: critica, dissenso, conflitto

Comunicato Coordinamento antifascista Ci sentiamo soffocare. Non riusciamo a distogliere lo sguardo da ciò che accade nelle nostre città: sgomberi violenti di edifici abbandonati, occupati per necessità abitative o per svolgere attività sociali di mutuo soccorso; migliaia di sfratti di famiglie povere eseguiti senza rispetto per le persone e le cose; attacchi della polizia a… Continua a leggere Coordinamento antifascista :: critica, dissenso, conflitto

Disertori …di Franco Berardi Bifo

Ho sempre resistito all’idea di creare un blog personale, ed è forse per disperazione se adesso mi decido a fare questa cosa un po’ ridicola. La disperazione è l’ultima risorsa del pensiero che si riconosce impotente davanti all’orrore, e l’orrore è sotto i nostri occhi, in ogni anfratto della mediasfera, in ogni luogo del pianeta,… Continua a leggere Disertori …di Franco Berardi Bifo

La transizione energetica è impossibile nel capitalismo …di Raúl Zibechi

Il sistema capitalista è profondamente dipendente dai combustibili fossili, in agricoltura quella dipendenza è decisiva. I poteri economici e le istituzioni internazionali lo sanno, non possono e non vogliono sbarazzarsi del fossile. Per questo promuovono una “transizione energetica” con cui consolidare potere e consenso in un periodo di caos climatico. In questo senso, il “capitalismo… Continua a leggere La transizione energetica è impossibile nel capitalismo …di Raúl Zibechi

Morire sul lavoro si chiama omicidio …di Stefano Galieni

Le morti sul lavoro sembrano non finire mai, abbiamo già visto i numeri. Le persone che muoiono sul lavoro si piangono tutti i giorni, ma a loro non è riservata l’attenzione che si riserva agli uomini in divisa che usano le armi o hanno a che fare con esse. I lavoratori muoiono disarmati ma sembrano… Continua a leggere Morire sul lavoro si chiama omicidio …di Stefano Galieni

Le nuove forme del fascismo …di Marco Aime

Continuiamo pure a dire che non è vero che ci sono fascisti, che il fascismo è una cosa del passato, che figuriamoci se oggi… La sostituzione etnica? Ma sono modi di dire, non pensava davvero a quello; la limitazione alla libertà di stampa? In fondo a chi interessa, i giornalisti poi si sa, sono antipatici… Continua a leggere Le nuove forme del fascismo …di Marco Aime

Torino :: Concertazione e controllo. Come sinistra e terzo settore riscrivono le politiche sulla casa …di Flavia Tumminello

Da tempo compiamo un percorso di analisi e denuncia dei processi di “gentrificazione” delle città, con i loro risvolti drammatici: espulsioni, sgomberi, repressione dei movimenti che vi si oppongono, ma anche trasformazione del tessuto urbano, delle relazioni sociali, ecc. L’ultimo è stato un articolo su Bologna, che per prima ha sperimentato l’uso della città come… Continua a leggere Torino :: Concertazione e controllo. Come sinistra e terzo settore riscrivono le politiche sulla casa …di Flavia Tumminello