assemblea :: Il nostro programma “elettorale” (una risposta alle critiche)

Se la voglia di lottare non c’è o sembra poca, se c’è stanchezza o indifferenza non c’è motivo per rinunciare a proporre il conflitto come principale pratica politica. Indispensabile è la consapevolezza del tempo presente, un tempo di guerre, e prima di tutto viene la pace disarmata. Occorre capovolgere il punto di vista, muoviamo lo… Continua a leggere assemblea :: Il nostro programma “elettorale” (una risposta alle critiche)

La scuola non è un “bene comune”

Riceviamo da Sonia questa conversazione. Strappi di frasi, parole disilluse, ma ancora arrabbiate, sulla scuola. Sentiamo uno stato d’animo che abbiamo condiviso per anni, frutto forse dell’impotenza, dell’impossibilità di fermare la corrente impetuosa del “produttivismo progressista”, che pensa la scuola come avviamento al mercato del lavoro e alla professione e non come uno strumento per… Continua a leggere La scuola non è un “bene comune”

assemblea :: La vera emergenza è l’educazione dei maschi.

Il Centro destra come sempre scatenato sulla sicurezza (chissà quando istituiranno il Ministero della Paura!) per un momento si è ammutolito davanti ai dati del Viminale, per poi ripartire all’attacco sulla questione migranti. Le causa della momentanea afasia sono stati i dati dell’aumento dei “femminicidi”. Negli ultimi 12 mesi ogni tre giorni una donna è… Continua a leggere assemblea :: La vera emergenza è l’educazione dei maschi.

assemblea :: La difesa della Costituzione passa dalla ripresa del conflitto sociale.

Dobbiamo difendere la Costituzione. Sì, dobbiamo farlo per ciò che contiene, per ciò che ci chiede, non per nostalgia o fedeltà alla storia o per difenderci dalle destre.Dobbiamo difendere la Costituzione da chi l’ha già manomessa e da chi la vuole stravolgere. Non dimentichiamo che i primi attacchi assestati alla Costituzione sono arrivati da parte… Continua a leggere assemblea :: La difesa della Costituzione passa dalla ripresa del conflitto sociale.

assemblea :: La ribellione sociale, per fare ancora politica

Il carattere ideologico, pettegolo e demagogico che prevale in questo primo scorcio di campagna elettorale ci rafforza nella convinzione che anche in seguito non si parlerà della questione sociale e, ancora meno, della crisi della democratica. Le differenze tra i contendenti, nelle pratiche di governo e amministrative, sono così lievi che finirebbero per dire cose… Continua a leggere assemblea :: La ribellione sociale, per fare ancora politica

Draghi e noi. Il finale

Una buona notizia ci viene dall’ultima conferenza stampa di Draghi: non è disponibile a futuri incarichi politici. Almeno ci siamo liberati del banchiere!Ma i danni restano. Il nuovo decreto è l’ennesima distribuzione senza criteri di giustizia sociale: poco per i poveri, nulla per i servizi essenziali (sanità e scuola,) ma si inventa il “professore esperto”,… Continua a leggere Draghi e noi. Il finale

assemblea :: A proposito delle liste di “sinistra”

La crisi della democrazia rappresentativa ha bisogno di percorsi politici complessi che non si possono affrontare con la presentazione di liste elettorali frutto della sommatoria di partiti o frazioni di essi intorno ad un nome o ad uno slogan.La critica alla società capitalistica contemporanea passa anche attraverso la presa di distanze dal sistema elettorale, scegliendo… Continua a leggere assemblea :: A proposito delle liste di “sinistra”

Noi e Draghi :: Tanto rumore per nulla

Tanto rumore per nulla Sentiamo montare l’ansia tra la popolazione a causa della crisi di governo. Vogliamo tranquillizzare le cittadine e i cittadini: le cose andranno peggio ma non a causa dell’assenza di Draghi alla direzione del governo, al contrario la sua assenza potrebbe liberare scelte mai fatte ma urgenti. D’altronde la sua guida al… Continua a leggere Noi e Draghi :: Tanto rumore per nulla

I media liberi e indipendenti

Mentre tutti i media sono impegnati a raccontarci, “minuto per minuto”, quasi sempre da fonti informative ucraine, la guerra di aggressione della Russia, prosegue il massacro dei Curdi in Siria e Iraq ad opera della Turchia, fedele e attivo alleato atlantico, in disprezzo di qualsiasi regola e contro il diritto internazionale. Ma di loro non… Continua a leggere I media liberi e indipendenti

Basta con la ”Festa del Lavoro”! Il lavoro stanca, ammala, uccide.

Questa è la “Festa dei Lavoratori”. Basta con la ”Festa del Lavoro”: il lavoro stanca, ammala, uccide. Nel 2021 le denunce per infortuni sono state 555.236 (immaginate quelle taciute per le assunzioni precarie o in nero!); i  morti sul lavoro sono stati 1221. Le denunce di malattia professionale protocollate dall’Inail nel 2021 sono state 55.288. … Continua a leggere Basta con la ”Festa del Lavoro”! Il lavoro stanca, ammala, uccide.

Thomas Sankara. Sentenza storica dopo più di 30 anni!

Le tre sentenze di ergastolo pronunciate il 6 aprile dalla corte di Ouagadougou, per l’omicidio di Thomas Sankara, presidente del Burkina Faso, ucciso insieme ad altri 12 persone durante il colpo di stato del 15 ottobre 1987, sono andate oltre quanto richiesto dalla procura militare. Condannato in contumacia all’ergastolo Blaise Compaore, che divenne presidente all’indomani… Continua a leggere Thomas Sankara. Sentenza storica dopo più di 30 anni!

La morte di Stefano Cucchi ha un colpevole: lo Stato!

“Stefano Cucchi è morto, ucciso dalle botte di chi avrebbe dovuto custodirlo e proteggerlo e dal silenzio di chi avrebbe dovuto parlare, il 22 ottobre 2009. Qualche giorno dopo le foto del suo volto tumefatto sono comparse su alcuni giornali. Subito c’è stato chi è corso a minimizzare e a difendere l’operato delle diverse forze… Continua a leggere La morte di Stefano Cucchi ha un colpevole: lo Stato!

Le guerre e il “capitalismo della sorveglianza”

Oggi, Stati, istituzioni nazionali ed europee, Presidenti, Primi ministri e Cancellerie sono strumenti dei poteri economici del “capitalismo globale” che nella produzione di tecnologie per gli armamenti e la sorveglianza di massa, nella produzione e gestione delle risorse energetiche, e nell’economia finanziaria trovano la forza per determinare le politiche degli Stati nazionali. La guerra in… Continua a leggere Le guerre e il “capitalismo della sorveglianza”