Contro la guerra, un’altra società

teniamoci liberi in autunno”

Giovedì 23 giugno

Ore 17:30 – 20:30

Evento online pubblico in diretta sulla pagina Facebook

https://www.facebook.com/societadellacura

La guerra continua con il suo carico di morti, distruzione, devastazione. Nessun attore istituzionale sembra volerla fermare, praticando davvero e con coerenza quello che sarebbe da subito necessario: il cessate il fuoco e l’avvio di veri negoziati.

La guerra continua e investe le nostre vite. Aumenta le diseguaglianze sociali, ingabbia la cultura e sottrae democrazia. Chiude tutte le faglie aperte dalla pandemia e rimette in un angolo ogni possibile trasformazione sociale. Persino il Recovery Plan, che abbiamo contestato contrapponendogli il nostro Recovery Planet, viene completamente rimosso e si parla ormai apertamente di Recovery di guerra.

Tagli alla sanità e all’istruzione e corsa al riarmo, aumento delle spese militari e apertura di nuove basi militari, come quella a Coltano, dentro un parco nazionale. Nessuna transizione ecologica all’orizzonte, ma “più carbone, più trivellazioni e rilancio del nucleare”. Nessuna sovranità alimentare, ma nuovi finanziamenti all’agro-business e via libera agli ogm. Nessuna tutela dei beni comuni, ma lancio di una nuova stagione di privatizzazioni.

Fermare la guerra è la priorità. Per farlo occorre costruire un’altra società. In questi anni abbiamo aperto importanti spazi di convergenza tra i movimenti e abbiamo proposto un nuovo orizzonte comune: uscire dall’economia del profitto per costruire la società della cura, nella consapevolezza che nessuna/o si salva da sola/o.

Occorre uscire dalla logica dell’emergenza decretata dai poteri dominanti, occorre agire l’urgenza di un cambiamento dal basso. Per questo, rilanciamo il confronto, la partecipazione e l’inclusione, chiedendo anche noi a tutte e tutti di “tenersi liberi in autunno”.

Interverranno (in ordine alfabetico):

Mario Agostinelli (Laudato Sì) – Guendalina Anzolin (Paese Reale) – Fabio Alberti (Un ponte per) – Ari (Associazione Rurale Italiana) – Piero Bernocchi (Cobas) – Marco Bersani (Attac Italia)- Paolo Cacciari (Associazione per la Decrescita) – Loris Caruso (Paese reale)- Antonio De Lellis (CDTM) – Renato Di Nicola (Climate Camp- Campagna Fuori dal Fossile) – Monica Di Sisto (Fair Watch) – Extinction Rebellion – Tommaso Fattori (Firenze2022) – Emanuele Genovese (Friday For Future) – Elena Giuliani (Comitato Piazza Carlo Giuliani) – Gruppo Femm Società della Cura – Roberto Guaglianone (Tavolo Migranti SdC) – Giulio Marcon (Sbilanciamoci) – Walter Massa (Arci) – Manuel Masucci (Rete Conoscenza) – Corrado Oddi (Forum italiano dei movimenti per l’acqua) – Claudio Riccio (UP-Su la testa) – Dario Salvetti (Collettivo di Fabbrica Gkn) – Francesco Sinopoli (FLC-CGIL) – Barbara Tibaldi (FIOM-CGIL) – Edoardo Turi (Forum Diritto alla Salute)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.