Il merito. Intellettuali e neoliberalismo …di Fabio Mengali

In occasione dell’uscita del volume L’accademia e il fuori. Il problema dell’intellettuale specializzato in Italia a cura di V. Mele, F. Mengali, F. Padovani, A. Tortolini, edizioni Orthotes, ci appropriamo, grazie a laletteraturaenoi.it, dell’articolo di Fabio Mengali, contenuto nel volume. Questo ci introduce in una ampia analisi sul ruolo dell’intellettuale nella “società del merito”, per… Continua a leggere Il merito. Intellettuali e neoliberalismo …di Fabio Mengali

Torino, 26 febbraio – 1 marzo :: Una comunità che cura

I dati sulla salute mentale dellɜ giovani li conosciamo e non sono per nulla positivi. Tantissimɜ studentɜ italianɜ percepiscono di essere lasciatɜ solɜ nell’affrontare il proprio malessere.  Esistono richieste, provenienti da più parti, che invocano una maggiore presenza e garanzia di supporto psicologico. Anche una ricerca nelle scuole superiori realizzata dalla Rete degli Studenti Medi lo… Continua a leggere Torino, 26 febbraio – 1 marzo :: Una comunità che cura

Quelli che non servono sono di troppo …di Raúl Zibechi

A metà gennaio, in una discussione nello staff del Fondo monetario internazionale, si è spiegato che lo sviluppo dell’intelligenza artificiale renderà superflua la metà dei posti di lavoro esistenti. Per il capitalismo della globalizzazione c’è dunque una gran parte dell’umanità che non è necessaria, anzi è di troppo.La guerra ai migranti si alimenterà presto di… Continua a leggere Quelli che non servono sono di troppo …di Raúl Zibechi

Vivere nella perenne dimenticanza …di Anna Simone

L’articolo di Anna Simone, apparso su il manifesto, ci aiuta a interpretare le nuove forme di ricezione culturale nell’epoca del capitalismo delle piattaforme e dei social network. Una ricerca sociologica non semplice per la complessità della società contemporanea e soprattutto per i fenomeni contradditori che la caratterizzano.Riferendosi ad alcuni importanti autori ci guida, con chiarezza,… Continua a leggere Vivere nella perenne dimenticanza …di Anna Simone

Il dominio del capitale non è mai astratto …di Sandro Mezzadra

In occasione dell’uscita del testo di Soren Mau, Mute Compulsion, per Verso Books, Sandro Mezzadra ci accompagna all’interno dei dibattiti intorno a Karl Marx, alle sue teorie e le sue intuizioni, cogliendo e spingendosi oltre le novità interpretative della “Nuova lettura di Marx”. Da Heinrich e poi Foucault e Agamben, passando dalla scuola di Francoforte… Continua a leggere Il dominio del capitale non è mai astratto …di Sandro Mezzadra

Un’altra idea di “autonomia”

“Autonomia come autogoverno e autodeterminazione delle persone, della classe, dei popoli. Autonomia operaia e del Consigli di fabbrica. Autonomia come democrazia diretta, sociale e politica. Questa e altre declinazioni, del concetto, quello di “autonomia”, sono state fatte nella lunga e travagliata storia della sinistra sindacale, comunista, socialista,…” (R.Ciccarelli) Qui la diretta del convegno del 29… Continua a leggere Un’altra idea di “autonomia”

La convergenza impossibile. Pandemia, classe operaia e movimenti ecologisti …di Erasmo Sossich

“‘Η αλληλεγγύη, το όπλο των λαών’ recita uno dei cori di lotta più popolari in Grecia: “La solidarietà è l’arma del popolo”, e di tutti i movimenti, di tutti i collettivi, di ogni comunità in lotta. Fino a quando non avremo trovato nuove parole, fino a quando non avremo sviluppato un progetto politico all’altezza della… Continua a leggere La convergenza impossibile. Pandemia, classe operaia e movimenti ecologisti …di Erasmo Sossich

Cosa vuol dire essere un uomo? (parte II) …di Kyra Grieco

Come si (de)costruisce la propria mascolinità e quella altrui? La difficile domanda al centro del secondo di quattro articoli (molto attesi, qui il primo (qui il primo) di Kyra Grieco dedicati a come disimparare alcuni gesti e automatismi per rendere questo mondo più vivibile per tutti (ma soprattutto per tutte) apre tante questioni e, spesso… Continua a leggere Cosa vuol dire essere un uomo? (parte II) …di Kyra Grieco

100 anni fa moriva Lenin

Cento anni fa moriva Vladimir Ilic Uljanov “Lenin”. Non intendiamo commemorarlo, nemmeno celebrarlo: sono pratiche che ci infastidiscono. Vorremmo discuterne: confrontarci sulle sue scelte, sul suo operato, sulle sue straordinarie intuizioni e sui fallimenti, ma non c’è spazio, non è il tempo… Quindi lo ricordiamo con pochi versi tratti dal lungo poema “Vladimir Ilic Lenin”… Continua a leggere 100 anni fa moriva Lenin

Lettera agli ipocriti d’Europa …di Franco Berardi Bifo

Un tempo credevo che i filosofi fossero i custodi della coerenza etica e della decenza intellettuale. Forse mi sbagliavo, dato che questa tradizione sembra completamente cancellata nell’attuale panorama culturale d’Europa. Il conformismo e la complicità con la violenza hanno preso il posto del coraggio intellettuale nei media come nel mondo accademico. Qualche settimana fa un… Continua a leggere Lettera agli ipocriti d’Europa …di Franco Berardi Bifo

Cosa vuol dire essere un uomo? (parte I)…di Kyra Grieco

Cosa vuol dire essere un uomo? Come si (de)costruisce la propria mascolinità e quella altrui? Che rapporto c’è tra genere e violenza? Cosa si guadagna – e cosa si perde – a essere uomini diversamente? Quello che segue sono alcuni spunti che forse possano servire a qualcuno – uomo, donna o persona non binaria che… Continua a leggere Cosa vuol dire essere un uomo? (parte I)…di Kyra Grieco

Il genocidio di Gaza. Riflessioni interculturali …di Laura Tussi

Vi presentiamo uno scritto di Laura Tussi che ci propone alcune riflessioni “interculturali” che, muovendo dal drammatico genocidio in atto a Gaza, ci invitano ad un confronto sullo stretto legame tra la globalizzazione, il neoliberismo e la guerra come soluzione che nega qualsiasi dialogo interculturale. E suggerisce una “resistenza e nonviolenza creativa” per la risoluzione… Continua a leggere Il genocidio di Gaza. Riflessioni interculturali …di Laura Tussi