Browsing archives for 'La città di sotto'

Il ritornello del torturatore: o paghi o muori …di Maurizio Veglio

La città di sotto,migranti 16 marzo 2018 | 0 Comments

§civilta-sopravvalutata-migranti

Qui di seguito riportiamo il testo di un articolo di Maurizio Veglio apparso nel numero di marzo del mensile L’INDICE deli libri del mese.   L’articolo si riferisce ad una sentenza del tribunale di Milano che condanna uno dei “gestori” di un campo di concentramento in Libia arrestato in Italia…    E’ un testo davvero […]

Il nostro compito… di Marco Sansoè

La città di sotto,movimenti&reti 26 febbraio 2018 | 0 Comments

warhol-hammer-and-sickle-et

Il nostro compito… … c’è chi chiama riforme le manovre che affrontano la crisi del lavoro con incentivi e sgravi fiscali alle imprese che stabilizzano il lavoro precario, spesso mascherato da apprendistato, tirocini o stages; riducendo i diritti sopprimendo la protezione dai licenziamenti dell’art.18 e permettendo l’introduzione di strumenti di controllo dei lavoratori sottratti alla […]

Per cosa votiamo 8 :: Per un’altra politica possibile

La città di sotto,uscire dalla politica 24 febbraio 2018 | 0 Comments

Per cosa votiamo 8 :: Per un'altra politica possibile

Una conferma che questo governo non è di sinistra e che la sua politica moderata è strutturale alla visione strategica del PD è la decisione di “congelare” la riforma carceraria e rinviarla. Si rinnovano i contratti del pubblico impiego distribuendo elemosina; si grida e si protesta per il licenziamento, favorito dal Jobs Act, di 500 […]

I nostri compiti politici 3 :: Per il controllo dell’algoritmo

La città di sotto,lavori&precarietà,uscire dalla politica 22 febbraio 2018 | 0 Comments

I nostri compiti politici 3 :: Per il controllo dell'algoritmo

Oggi la crisi della politica è la crisi della democrazia rappresentativa. Appare sempre più difficile, se non impossibile, svolgere una funzione istituzionale (anche per mancanza di forze) capace di contrastare i poteri forti degli organismi internazionali, delle multinazionali e dei grandi gruppi finanziari che insieme determinano le politiche economiche nazionali, svuotando di contenuti qualsiasi pretesa […]

Per cosa votiamo – 4. Per un’altra scuola

culture,La città di sotto,uscire dalla politica 18 febbraio 2018 | 0 Comments

Per cosa votiamo  - 4. Per un'altra scuola

Oggi la crisi della politica è la crisi della democrazia rappresentativa. Appare sempre più difficile, se non impossibile, svolgere una funzione istituzionale (anche per mancanza di forze) capace di contrastare i poteri forti globali degli organismi internazionali quali Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea, delle multinazionali e dei grandi gruppi finanziari che insieme […]

Per cosa votiamo – 3. Contro l’ergastolo.

La città di sotto,liberitutti!,uscire dalla politica 14 febbraio 2018 | 0 Comments

Per cosa votiamo - 3. Contro l'ergastolo.

Oggi la crisi della politica è la crisi della democrazia rappresentativa. Appare sempre più difficile, se non impossibile, svolgere una funzione istituzionale (anche per mancanza di forze) capace di contrastare i poteri forti globali degli organismi internazionali quali Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea, delle multinazionali e dei grandi gruppi finanziari che insieme […]

Per cosa votiamo – 2. Per uscire dalla poverto nel mondo.

globalizzazione,La città di sotto,uscire dalla politica 10 febbraio 2018 | 0 Comments

Per cosa votiamo - 2. Per uscire dalla poverto nel mondo.

Oggi la crisi della politica è la crisi della democrazia rappresentativa. Appare sempre più difficile, se non impossibile, svolgere una funzione istituzionale (anche per mancanza di forze) capace di contrastare i poteri forti globali degli organismi internazionali quali Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea, delle multinazionali e dei grandi gruppi finanziari che insieme […]

Giornata della Memoria

culture,La città di sotto 27 gennaio 2018 | 0 Comments

memoria-shoa

Per cosa votiamo – 1. Mai più interventi militari.

La città di sotto,migranti,uscire dalla politica 20 gennaio 2018 | 0 Comments

2018-1

Oggi la crisi della politica è la crisi della democrazia rappresentativa. Appare sempre più difficile, se non impossibile, svolgere una funzione istituzionale (anche per mancanza di forze) capace di contrastare i poteri forti globali degli organismi internazionali quali Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea, delle multinazionali e dei grandi gruppi finanziari che insieme […]

Auguri per l’anno che verrà…

La città di sotto,news 29 dicembre 2017 | 0 Comments

debord e gallizio

Auguri per l’anno che verrà! …anche se è improbabile che per molti le cose possano andare meglio. Non certo per i migranti: qualsiasi governo, nella migliore delle ipotesi, proseguirà la politica di questo… Auguri per l’anno che verrà… …anche se non si riuscirà a lavorare meno per dare lavoro a tutte e tutti. …anche se […]