Migranti :: Decolonizzare la narrazione delle rotte

Da Nigrizia una attenta analisi di Antonella Sinopoli sui dati del Migration for Development and Equality. Un nuovo studio conferma quanto già da tempo risaputo, ma negato dalla narrazione mediatica e politica sulle migrazioni. Non sono le rotte dal Sud al Nord del pianeta le più battute, ma quelle interne al Sud. Anche in AfricaDecolonizzare… Continua a leggere Migranti :: Decolonizzare la narrazione delle rotte

CONTRO LO SGOMBERO DELLA EX DOGANA OCCUPATA

APPUNTAMENTO A OULX DOMENICA 8 AGOSTO Domenica 8 agosto, in risposta allo sgombero della ex dogana, ci incontriamo per ribadire la nostra rabbia e voglia di continuare a lottare contro questa e tutte le frontiere. Punto di incontro in centro a Oulx dalle 11.Pranzo benefit inguaiat@ transfrontaliere!Aggiornamenti dallo sgombero e dalla frontieraMusica, canti popolari e… Continua a leggere CONTRO LO SGOMBERO DELLA EX DOGANA OCCUPATA

SGOMBERO DELL’EX DOGANA OCCUPATA

https://www.passamontagna.info/ Stanno sgomberando la ex-dogana occupata.Stamattina alle 6 ci siamo svegliat* con i colpi di carabinieri, polizia e pompieri che distruggevano le barricate.Al momento stiamo uscendo, ci stanno identificando e denunciando per occupazione aggravata. Le persone di passaggio che si trovavano all’infopoint sono state allontanate dalla Croce Rossa e dalla polizia per identificarle e portarle… Continua a leggere SGOMBERO DELL’EX DOGANA OCCUPATA

Le rivolte. Tracce :: OCCUPATA LA EX DOGANA DI CLAVIERE

CONTRO TUTTE LE FRONTIERE31 Luglio 2021, di PASSAMONTAGNA Oggi abbiamo occupato la Ex Dogana di Claviere.Il luogo che rappresentava il controllo e la repressione della frontiera, il libero flusso di merci e turisti, diventa un rifugio autogestito, uno spazio di organizzazione politica e solidarietà diretta, libero e aperto a tutt*Abbiamo scelto di rioccupare per mantenere… Continua a leggere Le rivolte. Tracce :: OCCUPATA LA EX DOGANA DI CLAVIERE

Biella, 31 luglio :: Per Younes El Boussettaoui

La nostra è una società intollerante. Ciò che è accaduto a Voghera lo conferma. Quando un Comune istituisce un Assessorato alla sicurezza ha scelto di considerare il disagio sociale e personale una questione di ordine pubblico. Così si contribuisce all’intolleranza Il nostro è un paese in cui da 10 anni i reati comuni sono in… Continua a leggere Biella, 31 luglio :: Per Younes El Boussettaoui

Con il Covid cresce il popolo degli affamati in fuga

Si possono chiamare clandestini i migranti che fuggono dalla fame? Il “diritto internazionale” e la “carta dei diritti dell’uomo” vanno rispettati… L’Italia non lo fa! Da Sbilanciamoci: https://sbilanciamoci.info/ un intervento di Guglielmo Ragozzino La fame ai tempi della pandemia ha macinato terreno, l’Onu e le sue cinque agenzie preposte alla salute umana battono il gong… Continua a leggere Con il Covid cresce il popolo degli affamati in fuga

Voghera :: A proposito della morte di Youns El Boussetaoui detto “Mustà”

Il primo pensiero va a Youns El Boussetaoui, non solo perché è la vittima ma perché la sua vita è stata molto difficile ed è finita nel peggiore dei modi. Nei confronti delle persone che vivono nella sofferenza bisognerebbe prestare attenzioni particolari, non è facile ma si può fare, anche a Voghera c’era chi aveva… Continua a leggere Voghera :: A proposito della morte di Youns El Boussetaoui detto “Mustà”

NO! alle esternalizzazioni dei confini. NO! agli accordi con la Libia …di Sonia Modenese

Ho partecipato oggi (ieri) al presidio davanti a Montecitorio in concomitanza con l’inizio del dibattito che porterà alla votazione di domani sul rifinanziamento delle missioni militari con focus sulla esternalizzazione dei confini in Libia, giacché di questo si tratta.Stiamo parlando di milioni e milioni di euro che verranno dati in mano ad una struttura costituita… Continua a leggere NO! alle esternalizzazioni dei confini. NO! agli accordi con la Libia …di Sonia Modenese

Sull’orrore libico a occhi chiusi …di Filippo Miraglia

Di seguito un intervento di Filippo Miraglia apparso su il manifesto del 14 luglio. Ignorare l’orrore davanti ai nostri occhi è una costante della storia dell’Europa dell’ultimo secolo. Dai campi di sterminio nazisti, alle più recenti fosse comuni della ex Jugoslavia, noi europei abbiamo spesso scelto di chiudere gli occhi.Lo stesso si appresta a fare… Continua a leggere Sull’orrore libico a occhi chiusi …di Filippo Miraglia