Biella, 18 giugno :: Giornata mondiale del rifugiato

La Cicloofficina Thomas Sankara e il Coordinamento Antifascista Biellese chiedono la chiusura del CPR (Centro Permanente per i Rimpatri) di Torino. Lo facciamo insieme alla Camera Penale “Vittorio Chiusano” del Piemonte Occidentale e Valle d’Aosta. Il suicidio di Mousse Balde nel CPR torinese non è un incidente ma la conseguenza della gestione di una “tecnologia”… Continua a leggere Biella, 18 giugno :: Giornata mondiale del rifugiato

Articolo in evidenza

Pubblicato
Etichettato come migranti, news

Chiudere il CPR di Torino

Ecco il video dell’intervista all’avvocato Vitale durante la manifestazione di venerdì 4 giugno a Torino degli avvocati della Camera Penale contro il CPR. https://www.torinotoday.it/video/manifestazione-cpr-piazza-castello-4-giugno.html Qui il “libro nero” del CPR di Torino redatto dagli avvocati dell’ASGI, Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione.

Centri di Permanenza in attesa della tragedia

La Camera penale “Vittorio Chiusano” del Piemonte Occidentale e Valle d’Aosta prende una posizione netta a proposito del suicidio di Moussa Balde, critica l’operato del CPR, ne denuncia l’illegalità e chiede verifiche e cambiamenti.

Migrante muore suicida nel CPR di Torino

Il 9 maggio, a Ventimiglia un ragazzo della Guinea è stato massacrato a colpi di spranga da tre giovani italiani. Si chiamava Moussa Balde, aveva 23 anni. Così si è scoperta l’irregolarità della sua presenza sul territorio nazionale ed è stato rinchiuso nel CPR (Centro Permanente per i Rimpatri) di Torino, in Corso Brunelleschi. Mentre… Continua a leggere Migrante muore suicida nel CPR di Torino

18 maggio, sciopero dei braccianti :: La Cicloofficina T. Sankara è con loro

La Cicloofficina Thomas Sankara con lo sciopero di braccianti agricoli del 18 maggio Il 18 maggio la Lega dei braccianti ha indetto uno sciopero nazionale dei braccianti agricoli, con manifestazioni davanti alla sede del governo a Roma. Siamo al loro fianco perché è iniziato un percorso di acquisizione di diritti messo in discussione dalle azioni… Continua a leggere 18 maggio, sciopero dei braccianti :: La Cicloofficina T. Sankara è con loro

Ancora 130 persone lasciate annegare al largo della Libia

“Coordinare un disastro marittimo”: come 130 persone sono state lasciate annegare al largo della Libia. Il resoconto redatto da Alarm Phone. La cronologia dei fatti. https://mediterranearescue.org/news/coordinare-un-disastro-marittimo-circa-130-persone-annegate-al-largo-della-libia/