Con il Covid cresce il popolo degli affamati in fuga

Si possono chiamare clandestini i migranti che fuggono dalla fame? Il “diritto internazionale” e la “carta dei diritti dell’uomo” vanno rispettati… L’Italia non lo fa! Da Sbilanciamoci: https://sbilanciamoci.info/ un intervento di Guglielmo Ragozzino La fame ai tempi della pandemia ha macinato terreno, l’Onu e le sue cinque agenzie preposte alla salute umana battono il gong… Continua a leggere Con il Covid cresce il popolo degli affamati in fuga

Voghera :: A proposito della morte di Youns El Boussetaoui detto “Mustà”

Il primo pensiero va a Youns El Boussetaoui, non solo perché è la vittima ma perché la sua vita è stata molto difficile ed è finita nel peggiore dei modi. Nei confronti delle persone che vivono nella sofferenza bisognerebbe prestare attenzioni particolari, non è facile ma si può fare, anche a Voghera c’era chi aveva… Continua a leggere Voghera :: A proposito della morte di Youns El Boussetaoui detto “Mustà”

NO! alle esternalizzazioni dei confini. NO! agli accordi con la Libia …di Sonia Modenese

Ho partecipato oggi (ieri) al presidio davanti a Montecitorio in concomitanza con l’inizio del dibattito che porterà alla votazione di domani sul rifinanziamento delle missioni militari con focus sulla esternalizzazione dei confini in Libia, giacché di questo si tratta.Stiamo parlando di milioni e milioni di euro che verranno dati in mano ad una struttura costituita… Continua a leggere NO! alle esternalizzazioni dei confini. NO! agli accordi con la Libia …di Sonia Modenese

Sull’orrore libico a occhi chiusi …di Filippo Miraglia

Di seguito un intervento di Filippo Miraglia apparso su il manifesto del 14 luglio. Ignorare l’orrore davanti ai nostri occhi è una costante della storia dell’Europa dell’ultimo secolo. Dai campi di sterminio nazisti, alle più recenti fosse comuni della ex Jugoslavia, noi europei abbiamo spesso scelto di chiudere gli occhi.Lo stesso si appresta a fare… Continua a leggere Sull’orrore libico a occhi chiusi …di Filippo Miraglia

Bollettino Migranti, giugno 2021

Qui di seguito il Bollettino Migranti di giugno di “Sviluppo felice” Razzismo all’italiana— Moussa Balde, aggredito con calci e bastonate da tre italiani il 9 maggio a Ventimiglia (prognosi di 10 giorni) viene rinchiuso in un Centro Permanenza per Rimpatrio, senza essere ascoltato. Lì si impicca (24 maggio).— Chioggia, 2 giugno. Un medico dell’Inps, nero,… Continua a leggere Bollettino Migranti, giugno 2021

“Non si affittano case ai meridionali”

Sembra regnare l’inconsapevolezza tra le file della Lega e della destra biellese. Ancora un’uscita improvvida contro la distribuzione dei migranti nel paese. Ignoranza o forse scarsa memoria impediscono a questi signori di ricordare che molti biellesi sono stati migranti, trattati male nei paesi d’arrivo ma certo con sofferenze minori di quelle che patiscono gli attuali… Continua a leggere “Non si affittano case ai meridionali”

Chiudere il CPR di Torino

Ecco il video dell’intervista all’avvocato Vitale durante la manifestazione di venerdì 4 giugno a Torino degli avvocati della Camera Penale contro il CPR. https://www.torinotoday.it/video/manifestazione-cpr-piazza-castello-4-giugno.html Qui il “libro nero” del CPR di Torino redatto dagli avvocati dell’ASGI, Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione.

Centri di Permanenza in attesa della tragedia

La Camera penale “Vittorio Chiusano” del Piemonte Occidentale e Valle d’Aosta prende una posizione netta a proposito del suicidio di Moussa Balde, critica l’operato del CPR, ne denuncia l’illegalità e chiede verifiche e cambiamenti.

Biella, 18 giugno :: Giornata mondiale del rifugiato

La Cicloofficina Thomas Sankara e il Coordinamento Antifascista Biellese chiedono la chiusura del CPR (Centro Permanente per i Rimpatri) di Torino. Lo facciamo insieme alla Camera Penale “Vittorio Chiusano” del Piemonte Occidentale e Valle d’Aosta. Il suicidio di Mousse Balde nel CPR torinese non è un incidente ma la conseguenza della gestione di una “tecnologia”… Continua a leggere Biella, 18 giugno :: Giornata mondiale del rifugiato