A proposito del CAS di Portula :: Comunicato e richiesta di incontro con il Prefetto

beni comuni,migranti 27 marzo 2018 | 0 Comments

Preoccupati per i fatti di Portula, frutto dell’esasperazione degli “ospiti”  del Centro di Accoglienza Straordinaria, indotta dalla cattiva gestione ad opera dell’Associazione Nuvola, nota per l’inefficienza già sanzionata in passato dalla Prefettura.

Indignati dagli ignobili e minacciosi commenti apparsi su Facebook, contro i quali Associazioni e privati cittadini hanno presentato una denuncia querela, che rendono la situazione ancor più pericolosa.

Chiediamo un incontro con il Prefetto:

per segnalare i rischi che fatti come quelli accaduti il 12 marzo possano accadere altrove, in conseguenza del mancato rispetto del “capitolato d’appalto” in materia di trattamento quotidiano, erogazione dei servizi e distribuzione del pocket money da parte dell’Associazione Nuvola;

per raccomandare la necessità urgente di un intervento rapido per migliorare le condizioni di vita degli “ospiti migranti” di Portula e di altri CAS.

 

Anpi Valle Elvo, Arci Solidarietà “Thomas Sankara”, Associazione La zattera-Pray, Better Places – Hydro, Cresco-Organizzazione di volontariato, Il Biellese Accoglie “Giorgio Marincola”, Libera Biella , Mondi senza frontiere, Migr’Action, P.D., Potere al Popolo, P.R.C., Sinistra Italiana, Voci di Donne.

 

Leave a Reply