Comitato d’agitazione permanente delle scuole biellesi.

Comitato agitazione scuole biellesi,lavori&precarietà,movimenti&reti,news 26 novembre 2010 | 1 Comment

Resoconto dell’incontro di martedì  23/11/10

Abbiamo avviato i lavori di preparazione del presidio di sabato 18 dicembre.

Abbiamo individuato il materiale da acquistare, raccolto un po’ di denaro e avviato la progettazione.

 Si sono preparati due documenti:

  1. una bozza  di “mozione” da presentare nei Consigli d’istituto. Un documento importante che potrebbe essere usato per aprire un nuovo fronte di lotta, anche istituzionale.
  2. una “manifesto” nel quale il Comitato si presenta e chiarisce i suoi obiettivi.  Questo sarà inviato ai mezzi di informazione per annunciare il presidio del 18 dicembre. Di questo “manifesto” se ne farà una versione “volantino” da distribuire in quell’occasione.

Alla riunione del Comitato erano presenti un certo numero di studenti che proponevano l’organizzazione di una manifestazione che potesse concludersi con una assemblea pubblica nella quale dare voce all’informazione e alla critica.  Insieme è stata indicata la necessità di preparare bene questo appuntamento, facendolo precedere da una assemblea pomeridiana degli studenti “impegnati” nelle diverse scuole che potessero confrontarsi e preparare la manifestazione per gennaio.

Nella discussione è emersa ancora una volta la necessità di coinvolgere i genitori e ci siamo interrogati sulle difficoltà che si incontrano nel farlo…      Inoltre ci si propone di contattare le Rsu delle scuole per verificare anche i livelli contrattazione nelle scuole.

Abbiamo inviato un documento ai giornali per chiarire la nostra posizione sulle “visite d’istruzione”, si chiarisce che il problema non sono i soldi, ma la ferma volontà di usare queste come strumento di pressione nei confronti del ministero (la Gelmini se la dovrà vedere con il settore del turismo scolastico!).  Il presidente della regione Piemonte Cota, che non ha capito nulla, potrà stanziare quanto vuole, gli insegnanti non sono in vendita: abbiamo deciso di usare anche questa forma di lotta e andremo fino in fondo!

Si è confermata l’esigenza di svolgere le riunione del Comitato nella scuola, sede “naturale” del confronto, quindi il prossimo incontro sarà ancora all’ITI “Q.Sella”, martedì 30 novembre, alle 17,30.   Mentre presso l’Arci ci saranno dalle 15,30 quelli che lavoreranno per preparare il presidio: tutti gli studenti che vogliono partecipare sono graditi.

Martedì dovremo ragionare sui due documenti proposti e sulla preparazione del volantino per il presidio, per questo abbiamo bisogno della collaborazione di tutti, è importante!

Comitato d’agitazione permanente delle scuole biellesi

One Response on “Comitato d’agitazione permanente delle scuole biellesi.”

  1. Pietro ha detto:

    Quindi ci si mobilita in manifestazione o no il 18?

Leave a Reply