La diaspora Tamil mette in moto la democrazia.

La diaspora Tamil nel mondo mette in moto la democrazia. Dopo la dura repressione subita dal popolo Tamil in Sri Lanka: le stragi e  l’internamento, le comunità Tamil di tutto il mondo vogliono democraticamente eleggere http://www.elezionitamil.it/  i propri rappresentanti all’estero e promuovere un referendum sull’autodeterminazione. In Italia le elezioni e il referendum si svolgeranno domenica… Continua a leggere La diaspora Tamil mette in moto la democrazia.

La Comunità Tamil biellese e La città di sotto.

Vi aggiorno sull’iniziativa della comunità Tamil biellese. Come sapete si è rivolta al Laboratorio sociale “la città di sotto”, per chiederci di svolgere il ruolo di “garanti” nell’elezione dei rappresentanti interni alla comunità. Elezioni che si svolgeranno in tutto il paese (e anche nel resto del mondo).  Inoltre vorrebbero, contemporaneamente, indire un referendum sull’autodeterminazione del… Continua a leggere La Comunità Tamil biellese e La città di sotto.

La comunità Tamil incontra il Laboratorio sociale “la città di sotto”

Care tutte e cari tutti,                                              la comunità Tamil del biellese (che ha sede a Trivero) si è rivolta al Laboratorio sociale “La città di sotto”, per chiederci di essere garanti di una iniziativa nazionale… Dopo ciò che è accaduto in Sri Lanka intendono darsi una struttura organizzata in tutti i paesi della diaspora, anche… Continua a leggere La comunità Tamil incontra il Laboratorio sociale “la città di sotto”

L’ideologia di Israele.

In questi giorni in cui tutti abbiamo voluto ricordare la terribile esperienza dell’olocausto. Vorremmo proporre una riflessione suggeritaci da Rossana Rossanda dalle pagine de il manifesto qualche giorno fa.                                                                         In questi giorni le Istituzioni si sono dedicate a mirabolici giochi verbali, più interessate a dimostrare l’adesione alla condanna di quelle tragiche scelte, che a ricercare le ragioni profonde… Continua a leggere L’ideologia di Israele.

Labirinto palestinese.

Labirinto palestina. I tortuosi movimenti di una terra occupata Dallo scrittore Saree Makdisi all’urbanista Jeff Halper, un sentiero di lettura intorno a uno dei grovigli più complicati e crudeli della nostra contemporaneità: l’asimmetria sempre più radicale che caratterizza la «interazione» tra Israele e Gaza rappresenta, secondo la sociologa Saskia Sassen, un decisivo punto di rottura… Continua a leggere Labirinto palestinese.

La via della seta degli Yagnobi.

La via della seta Vivono in un angolo sperduto dell’Asia centrale, gli yagnobi sono gli ultimi eredi di una tradizione millenaria che rischia di essere perduta. La necessità di preservare il loro inestimabile patrimonio culturale ha portato un gruppo di studiosi e ricercatori italiani sulle montagne isolate del Tajikistan settentrionale per una missione etno-linguistica Giuliano… Continua a leggere La via della seta degli Yagnobi.

Copenhagen. Il coraggio di cambiare la storia

Lettera aperta ai responsabili mondiali e ai rappresentanti dei popoli europei.  La situazione del pianeta è drammatica ed urge un vero trattato ecologico mondiale. Lo spiega questa lettera aperta, che critica alla base l’idea di una crescita continua di produzione e consumi.  “Copenhagen fallisce”, “Copenhagen non fallisce”, quel che è certo è che la conferenza… Continua a leggere Copenhagen. Il coraggio di cambiare la storia

Dossier “la vida loca”. Le bande giovanili in centro America

Girato per un anno tra le maras di Soyapango, periferia di San Salvador Storia di “La vida loca”. Un film pagato con la vita.    di Roberta Ronconi La prima cosa che passa per la mente vedendo oggi La vida loca è come il fotoreporter e regista Christian Poveda sia riuscito a sopravvivere al suo mestiere… Continua a leggere Dossier “la vida loca”. Le bande giovanili in centro America

Inferno indigeno

INFERNO INDIGENO di Nando Mannella Terre contese, schiavismo e pulizia etnica: 300 milioni di persone appartenenti ai popoli indigeni rischiano di sparire per sempre dal pianeta. Ma firmare la convenzione 169 dell’Onu può fermare il genocidio. La globalizzazione ha trasformato in una sorta di Guantanamo planetaria il mondo indigeno, il 4% degli abitanti del pianeta,… Continua a leggere Inferno indigeno