Giornata mondiale del rifugiato :: Biella, sabato 30 giugno…

Biellese accoglie,migranti 23 giugno 2018 | 0 Comments

Giornata del rifugiato

“Borders – giochi sulle frontiere”

Arci solidarietà Thomas Sankara con la Ciclofficina, Migr’Action e Biellese Accoglie propongono una iniziativa dal titolo:

Borders: Giochi sulle frontiere. Liberi di arrivare, liberi di restare, liberi di andare 

che si svolgerà al Centro territoriale per il volontariato di Biella, sala delle colonne, via Orfanotrofio 16, sabato 30 giugno, a partire dalle 15.30.
Durante la prima parte, dedicata al racconto di differenti esperienze, saranno ospiti:

il sindaco di Bardonecchia Francesco Avato, il pastore della Chiesa Valdese di Susa Davide Rostan, il presidente di Arci Como e attivista di Como senza frontiere Gianpaolo Rosso.

L’argomento saranno le frontiere contemporanee. Nell’ultimo periodo, infatti, le frontiere in prossimità di Bardonecchia e di Como figurano tra i tanti punti critici, simbolo delle contraddizioni delle politiche migratorie, luoghi ove spesso si verificano eventi drammatici. Modererà l’incontro Sonia Modenese, in qualità di portavoce del comitato il Biellese Accoglie “Giorgio Marincola”.

Nel giardino interno saranno esposti manufatti prodotti nei laboratori SPRAR del territorio. A seguire, aperitivo musicale offerto dalle associazioni organizzatrici, con la partecipazione del gruppo Metissage.
A Biella la ricorrenza della Giornata mondiale del rifugiato si celebra ormai da qualche anno; è stata istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nell’anniversario dell’approvazione della Convenzione sullo status dei rifugiati del 1951, il 20 giugno. La Giornata è occasione di iniziative di approfondimento sulle tematiche dell’immigrazione, in particolare quelle di maggiore attualità.
Francesco Avato è sindaco di Bardonecchia dal giugno 2016. Il comune di Bardonecchia aderisce alla associazione ReCoSol – Rete dei Comuni Solidali, per dare supporto a progetti di solidarietà sul territorio italiano e all’estero, collabora con altre Reti di enti locali sui temi della pace, solidarietà, ambiente, diritti civili, immigrazione e negli anni ha sviluppato progetti in diversi Paesi.
Gianpaolo Rosso è presidente di Arci Como e attivista di Como senza frontiere. Como senza frontiere è una rete che unisce istanze di associazioni, movimenti, forze politiche che si impegnano a modificare la percezione del fenomeno migratorio promuovendo attività volte alla costruzione di un mondo di pace e veicolando un’informazione solidale e antirazzista.
Davide Rostan è pastore della Chiesa Valdese di Susa, alpinista e attivista di Briser les Frontières, la rete di solidarietà che raccoglie alpinisti e abitanti della montagna francesi e italiani, che cercano di dare supporto a chi tenta di attraversare la frontiera pur non disponendo dei mezzi e delle conoscenze necessari, nello spirito che non esistano frontiere.
Arci solidarietà Thomas Sankara nasce nel 2017 intorno alla Ciclofficina di Occhieppo Inferiore, un luogo di esperienza mutualistica rivolta ai cittadini migranti e italiani, chiunque abbia la necessità di muoversi in bicicletta ma non abbia la possibilità di acquistarne una nuova o di ripararla.
Migr’Action è una associazione nata dalla volontà di alcuni migranti di promuovere il coinvolgimento attivo e la consapevolezza della comunità migrante. Svolge attività di promozione sociale, approfondimento e scambio culturale.
Biellese Accoglie è un comitato spontaneo intitolato a Giorgio Marincola, partigiano italo-somalo che combatté nel Biellese e fu ucciso battendosi nella Resistenza; il comitato si impegna a diffondere una cultura antirazzista, multietnica e una coscienza politica sul fenomeno migratorio.

Per informazioni: biella@arci.it ; arcithomasankara@gmail.com ; migrantsaction@gmail.com ; 3311397513

Leave a Reply